NON DIMENTICARE LE FERITE DELLA NOSTRA STORIA

Il messaggio del Sindaco Leonardo Raito per il giorno del ricordo

Data di pubblicazione:
10 Febbraio 2022
Immagine non trovata

In occasione del giorno del ricordo, non posso che ribadire la centralità della conoscenza delle pagine più dolorose della nostra storia, quelle che le ragioni di stato, nel periodo della guerra fredda, hanno oscurato o mantenuto sullo sfondo. La tragedia del confine orientale che ha visto drammi come le foibe e l'esodo dei giuliano dalmati, va considerata nel contesto devastante della seconda guerra mondiale, dell'occupazione nazi fascista della Slovenia e della Croazia e dello scontro tra nazionalità che vide implicati anche molti italiani. Si tratta di una pagina dolorosa che va studiata e riletta alla luce della migliore storiografia, che ha prodotto ricostruzioni scientificamente valide e attendibili. La sconnessione dei fatti o l'estrazione di interpretazioni parziali non può che alimentare uno scontro di memorie utilizzate con fini politicizzati che poco hanno a che vedere con la necessaria costruzione di basi culturali su cui innestare la doverosa azione di ricordo e di conoscenza.

Importante è che queste occasioni vengano vissute come momento di riflessione sul valore della democrazia e del rispetto, contro ogni violenza e ogni degenerazione. I nostri pensieri vadano a chi, nella tragedia consumatasi nel 1943-45 ha perso affetti e valori. Che il ricordo diventi anche auspicio di prevenzione contro chi usa paura e morte come strumenti per il raggiungimento di obiettivi di potere particolare.    

Ultimo aggiornamento

Giovedi 14 Aprile 2022