LA FESTA DELLA REPUBBLICA BASE PER COSTRUIRE, RESPONSABILMENTE, IL FUTURO DEL PAESE

Il messaggio del Sindaco Leonardo Raito in occasione del settantacinquesimo anniversario della nascita della repubblica

Data:
02 Giugno 2021
Immagine non trovata

2 giugno 2021. Settantacinque anni fa si riaprì una nuova pagina della democrazia italiana. Tutti gli uomini, dopo vent’anni di oblio segnati dalla dittatura fascista e le donne, per la prima volta nella loro storia, furono chiamati e esprimersi al referendum istituzionale e per eleggere i propri rappresentanti all’Assemblea costituente. Si gettavano i semi per la ricostruzione di un paese che aveva sofferto, con il fascismo e la seconda guerra mondiale, anni di sofferenze e dure repressioni, segnate da aberrazioni come le leggi razziali, dall’eliminazione dei principi di libertà, del pluralismo associazionistico e partito. Gli italiani fecero allora una scelta consapevole, decidendo la repubblica come formula di partecipazione democratica su cui edificare una nuova pagina di storia nazionale. Da quel momento è iniziato un lungo percorso, faticoso sì, ma anche ricco di soddisfazioni e di entusiasmo. Riedificare un paese ridotto in macerie non solo materialmente ma anche nel suo dibattito pubblico e nelle sue formule di partecipazione, portarlo a essere una delle prime potenze industriali del mondo, fu una delle missioni del popolo italiano, rigenerato nello spirito e nel cuore da quel voto. In quel percorso possiamo ritrovare i germi di un sentimento nazionale e popolare che potrebbe, anche oggi, diventare foriero di nuove soddisfazioni e di un rinnovato entusiasmo per una missione storica: quella di costruire un futuro migliore per la nostra splendida Italia e per le future generazioni che si attendono da noi, oggi, le scelte serie e responsabili per un domani radioso.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 06 Agosto 2021