FIRMATO A ROMA IL PROTOCOLLO PER LA ZLS DALLA MINISTRA CARFAGNA E DAL PRESIDENTE ZAIA

Soddisfatto il Sindaco Leonardo Raito secondo cui può aprirsi una nuova stagione di rilancio industriale per il Polesine

Data di pubblicazione:
24 Gennaio 2022
FIRMATO A ROMA IL PROTOCOLLO PER LA ZLS DALLA MINISTRA CARFAGNA E DAL PRESIDENTE ZAIA

“Il coronamento di un successo di un territorio intero, cui i sindaci hanno dato un apporto determinante - commenta il sindaco di Polesella Leonardo Raito - con la ZLS può aprirsi una nuova stagione di rilancio industriale per il Polesine”.

 “È un passaggio importante, voluto dal territorio – commenta Luca Zaia -. Con la firma di questo protocollo si va a concretizzare una fondamentale operazione che riguarda tutta la zona della portualità del veneziano e del rodigino. Ricordo ancora una volta che le stime indicate nel Piano di Sviluppo Strategico parlano di un potenziale aumento di 177.000 posti di lavoro, un incremento dell’export del 40% e dell’8,4% del traffico portuale con investimenti economici di 2,4 miliardi di euro nell’arco di un decennio. Spero possa essere un bel segnale che verrà colto dalle imprese e dai lavoratori, da tutto il territorio che dovrebbe approfittare anche di quello che è il Pnrr, contando su un effetto leva di tutti questi strumenti a disposizione”.

 La sottoscrizione del Protocollo d’intesa fa seguito all’invio del 6 agosto 2021 al Presidente del Consiglio della proposta di istituzione della Zls corredata del Piano di sviluppo strategico. È stata, quindi, avviata la fase di negoziazione e sono state attivate le necessarie interlocuzioni tecniche tra gli uffici del Ministero per il Sud e la Coesione Territoriale e quelli della Regione del Veneto, tuttora in corso, con particolare riguardo al Piano di sviluppo strategico e alla perimetrazione della Zona.

 È stata, infine, proposta l'approvazione dello schema di Protocollo d'Intesa, attraverso il quale le parti si impegnano a coordinarsi e a collaborare, ciascuna nell’ambito delle proprie competenze e prerogative, attraverso i propri uffici, per la rapida istituzione della Zls Porto di Venezia-Rodigino, fissando anche i tempi di realizzazione.

 L’accordo prevede, infatti, l’impegno da parte del Ministro per il Sud e la coesione territoriale e del Presidente della Regione del Veneto di verificare, per il tramite dei loro competenti uffici, entro 90 giorni dalla sottoscrizione del protocollo, lo stato di attuazione delle procedure ed entro i successivi 180 giorni lo stato di avvio della Zona logistica semplificata Porto di Venezia - Rodigino.

 “Sono felice e soddisfatto perché la firma di questo accordo è il coronamento di un percorso condiviso con il territorio che darà la possibilità a zone come quelle di Porto Marghera e del Polesine di avere una prospettiva di crescita davvero solida e significativa”. 

Così l’Assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato commenta la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra il Ministero per il sud e la coesione territoriale e la Regione del Veneto per l’istituzione della Zona Logistica Semplificata (ZLS) Porto di Venezia- Rodigino avvenuta oggi pomeriggio a Roma per mano del Presidente della Regione Luca Zaia del Ministro Mara Carfagna. 

“Voglio ringraziare chi ha lavorato per questo risultato, in primis il presidente Marinese con cui abbiamo avviato i primi confronti, le associazioni di categoria, i Comuni la camera di Commercio di Rovigo e Venezia che ci ha aiutato a redigere il piano industriale e tutti quelli che hanno collaborato a questo grande risultato. Il Veneto merita davvero questa attenzione, anche perché essendo una delle locomotive economiche del paese, ogni elemento in più che si dà a questo territorio per continuare a crescere, è un aiuto a tutto il Paese”.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 30 Settembre 2022